Pier78

Un giorno mi dirai, la canzone degli Stadio a Sanremo 2016

Gli Stadio hanno vinto il Festival di Sanremo 2016 con la canzone «Un giorno mi dirai», un bellissimo testo dedicato da padre a figlia ma che, con i giusti accorgimenti, può riguardare entrambi i generi.

Devo dire che, personalmente, mi ha emozionato di più la canzone Cieli Immensi di Patty Pravo che, al primo ascolto, mi è entrata nel cuore.

Questa degli Stadio ci ha messo un po’ a convincermi, l’ho ascoltata il giorno dopo, poi ancora qualche volta ma senza successo. Poi il significato è arrivato tutto insieme, come un’onda che sovrasta e stravolge. Resto ancora convinto della mia impressione iniziale, per me la vincitrice morale è stata Patty Pravo e la sua canzone avrebbe meritato una posizione migliore rispetto al sesto posto finale ma, senza Cieli Immensi in competizione, Un giorno mi dirai merita la vittoria.

Mi piace tutto il testo solo che io, a differenza di Gaetano Curreri, non dirò mai «ho rinunciato alla mia felicità per te» ma la mia felicità, a dispetto di ogni difficoltà, inizia proprio da te.

Un giorno ti dirò  
Che ho rinunciato alla mia felicità per te 
E tu riderai, riderai, tu riderai di me 
Un giorno ti dirò 
Che ti volevo bene più di me 
E tu riderai, riderai, tu riderai di me 
E mi dirai che un padre 
Non deve piangere mai 
Non deve piangere mai 
E mi dirai che un uomo 
Deve sapere difendersi…

Un giorno ti dirò  
Che ho rinunciato agli occhi suoi per te 
E tu non capirai, e mi chiederai… «perché?» 
E mi dirai che un padre 
Non deve piangere mai 
Non deve arrendersi mai 
Tu mi dirai che un uomo 
Deve sapere proteggersi… 

Un giorno mi dirai 

Che un uomo ti ha lasciata e che non sai 
Più come fare a respirare, a continuare a vivere 
Io ti dirò che un uomo 
Può anche sbagliare lo sai 
Si può sbagliare lo sai 
Ma che se era vero amore 
È stato meglio comunque viverlo 
Ma tu non mi ascolterai 
Già so che tu non mi capirai 
E non mi crederai 
Piangendo tu 
Mi stringerai 

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L’anagrafe dice che io sia nato – come suggerisce il sito – nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di mettere un po’ da parte il tifo e vedere lo sport da un’altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.