Pier78

Rizzoli, una micro lesione gli impedirà di dirigere Juventus-Napoli

Non sarà Rizzoli a dirigere il big match di sabato tra Juventus e Napoli, seconda contro prima in classifica, separate da due punti.

Il direttore di gara designato per la sfida si è fermato a causa di una micro lesione al polpaccio recuperabile in una settimana. Al suo posto, Orsato di Schio che aveva già diretto la partita di andata.

Da estimatore di Rizzoli, mi dispiace che non sia lui a dirigere la gara ma, dall’altra parte ritengo che la scelta sia giusta. Perché secondo me la micro lesione non è altro che una giustificazione dopo una settimana in cui gente incompetente si è espressa in dichiarazioni ignoranti.

Prima Gigi Simoni, allenatore dell’Inter nella stagione 97/98 che è tornato a parlare dello scontro Juliano/Ronaldo non sanzionato dall’arbitro, giudicando quella decisione come la sentenza di una stagione buttata: «Speriamo facciano una bella partita e non succeda niente per cui recriminare».

Poi Paolo Liguori, avvelenato tifoso romanista che sperava di guardare tutti dall’alto al basso, ha esordito a TikiTaka dicendo che con Rizzoli ci sarebbe stato sicuramente un episodio pro Juventus. Senza alcuna motivazione il direttore di TGCom ha parlato di malafede.

Tanta benzina sul fuoco, accuse gratuite sul miglior arbitro italiano e forse mondiale, basate su precedenti che non lo riguardano e nemmeno lo sfiorano. E così, due giorni prima della partita, arriva la micro lesione. Per carità, magari è tutto vero ma il sospetto rimane. Sospetto che sia, appunto, una scelta.

Per quale motivo andare a rovinarsi la reputazione di fronte al mondo a causa di gente ignorante ed incompetente? Perché è chiaro che qualsiasi decisione avesse potuto prendere Rizzoli, in favore della Juventus avrebbe confermato le ipotesi maligne, contro la Juventus avrebbe fatto apposta per non dare adito a dubbi e si porterebbe dietro antipatie eterne da una parte o dall’altra.

Allora che la questione se la sbrighi qualcun altro, Orsato appunto.

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di mettere un po' da parte il tifo e vedere lo sport da un'altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.