Pier78

Ho provato un fidget spinner, l’anti-stress che a me aumenta il nervoso

fidget spinner

Ho recentemente ordinato, per un conoscente, una coppia di Fidget Spinner, gli anti-stress (o presunti tali) che sono la moda del momento.

Prima di provarlo ho guardato alcuni video su YouTube e non ne comprendevo l’utilità.

Oggi che sono arrivati ho provato a maneggiarne uno per qualche minuti e l’impressione iniziale è stata confermata.

Cosa sono i Fidget Spinner?

Si tratta di oggettini di plastica e metallo con un perno centrale su cui gira la struttura.

Lo scopo dei Fidget Spinner è farlo girare il più a lungo possibile oppure continuare a spingere le estremità perché continui a girare.

Naturalmente la moda che si è venuta a creare è abbastanza distante dallo scopo per cui sono stati realizzati.

I Fidget Spinner sono stati inventati quasi 25 anni fa da Catherine Hettinger che ha pensato ad uno strumento per bambini destinato a mantenere la concentrazione e scaricare lo stress.

Purtroppo però la sua idea, brevettata nel 1997, non ha trovato riscontro nelle aziende di giocattoli che non hanno voluto acquistare il progetto.

Nel 2005 il brevetto è scaduto e da quel momento le aziende di giocattoli hanno iniziato a produrli.

Dicevo dell’idea distante dall’uso attuale. Il concetto alla base dell’invenzione è mantenere alta l’attenzione con uno strumento che fa solo una cosa.

Come maneggiare una matita, disegnare su un foglio di carta o tamburellare con le dita sul banco.

Anche Elaine Taylor-Klaus ha parlato dell’utilità dei Fidget Spinner per i bambini con disturbi dell’attenzione (Disturbo da deficit di Attenzione, Iperattività e ADHD) che hanno bisogno di stimoli continui.

La loro popolarità dipende un po’ dal prezzo, su Amazon costano dai 5 ai 15 euro con una rotazione abbastanza valida oppure anche meno, con meno cuscinetti e rotazione limitata.

L’ho provato oggi per qualche minuto. Prima tenendolo con due dita e facendolo ruotare con l’altra mano.

Poi maneggiandolo con una mano sola come si vede su YouTube. L’effetto che mi hanno provocato è totalmente differente da quello che viene pubblicizzato.

Invece di togliere lo stress me lo fa aumentare. E molto. Proprio perché io non ne comprendo lo scopo.

Se devo restare concentrato, non riesco a fare qualcosa per restare concentrato. E tenere quell’oggetto tra le dita e farlo girare… boh. Non ha senso.

Anche nelle scuole, dove è molto diffuso, cresce l’allarme dei professori per la mancanza di attenzione verso le lezioni perché chi lo usa pensa a farlo girare.

Ma anche tra i genitori per la “pericolosità” dell’oggetto nel caso dovesse colpire qualcuno.

Tu lo hai provato? Cosa ne pensi? 

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di vedere lo sport da un'altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.