Pier78

Marwa, il diritto alla vita di una bambina col futuro segnato

marwa

Ieri sera, durante il TG delle 20, ho sentito la notizia di Marwa Bouchenafa, la bimba di 15 mesi ricoverata nell’ospedale di Marsiglia dove è mantenuta in vita artificialmente, con i medici che vorrebbero staccare la spina della strumentazione che le permette di respirare.

Marwa ha tutti gli arti paralizzati, viene alimentata con una sonda e respira, appunto, artificialmente. Non si può sapere se la bambina soffra o meno.

Tutto questo a causa di un raro enterovirus che le ha provocato danni neurologici gravi e definitivi e che il 25 settembre le ha causato il coma.

Secondo i medici le sue condizioni sono tanto gravi per cui non ci sarebbe più niente da fare per salvare la piccola e sarebbero propensi per staccare la spina, contro il parere dei genitori che invece hanno chiesto di prolungare le cure.

Perché dopo 10 giorni la bambina ha aperto gli occhi ed è sembrata reagire alla voce della mamma e del papà. La madre Anissa ha raccontato che la bambina compie piccoli movimenti, con molta difficoltà ma segue con gli occhi i genitori, muove le dita, i piedi e reagisce alla voce dei genitori.

Il personale medico però è contrario a continuare le cure, considerandole un'”irragionevole ostinazione”. Marwa potrebbe vivere ma costretta a letto per sempre, con respiratori e sonde per alimentarsi. Quindi il caso è stato portato davanti al tribunale amministrativo della Francia, il Consiglio di Stato, che dovrà prendere una decisione a favore di medici o genitori.

Marwa ha il diritto di vivere

Ecco, io credo che il destino di Marwa, incapace di intendere e di volere sia per la malattia sia per la sue giovanissima età, debba essere affidato solo ed esclusivamente ai genitori. Che siano loro i responsabili della vita della loro figlia.

I medici, proprio per il giuramento che dovrebbero formulare prima di intraprendere la professione, credo che dovrebbero al massimo esprimere un proprio parere senza prendere una posizione così netta.

Con che diritto il personale sanitario chiede di staccare la spina dei macchinari e far morire una bambina? Con che diritto un Consiglio di Stato può intervenire nella decisione di una famiglia, già disperata per la cattiva sorte toccata alla loro figlia?

In questi giorni si è parlato molto del caso di DJ Fabo, una storia dagli aspetti simili, ma diversa nel contenuto. Fabiano ha chiesto di porre fine alla propria vita e la sua decisione va rispettata. Una scelta coraggiosa, per alcuni magari potrebbe sembrare controversa ma comunque è stata una decisione assunta in totale consapevolezza. E soprattutto senza l’obbligo da parte di nessuno.

Invece per Marwa tutto questo sarebbe inammissibile. Dovrebbe morire e la decisione non spetta a Dio, Allah o al destino.

Spetta a qualcuno dietro ad una scrivania che indossa gli abiti del fato e stabilisce chi debba vivere e chi no seguendo solo i passaggi del Giuramento di Ippocrate che sostengano le loro tesi e ignorando invece il perseguimento della difesa della vita.

Io sto con i genitori di Marwa. Sostengo, anche con la petizione online, che la piccola bambina debba vivere e abbia diritto a farlo fino a che il suo cuoricino cessi i battiti da solo.

E che per nessun motivo un giudice, un medico, un ministro, un presidente di qualsiasi cosa debbano dire “deve morire”.

 

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di mettere un po' da parte il tifo e vedere lo sport da un'altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.