Pier78

L’UE ha votato per consentire la visione di film e TV online dall’estero

online dall'estero
I cittadini dell’Unione Europea con abbonamenti a servizi che trasmettono film e TV potranno accedere ai contenuti online dall’estero ma sempre in Europa.

Oggi il Parlamento Europeo ha approvato le nuove norme che regolano la trasmissione di contenuti televisivi online dall’estero.

Con 586 voti favorevoli, 34 contrari e 8 astensioni si procederà alla rimozione delle restrizioni dei contenuti di piattaforme come Netflix, HBO Go, Amazon Prime, Spotify e Deezer per quei cittadini che si trovano un un’altro paese europeo per vacanza, studio o lavoro.

Ora come ora i cittadini europei che vogliono accedere a film, musica serie TV, videogiochi ed eventi sportivi online dall’estero si trovano un paese dell’Unione Europea molto spesso bloccati dalle piattaforme di streaming pur avendo un abbonamento attivo nel loro paese d’appartenenza.

La nuova normativa prevede per la trasmissione di contenuti online dall’estero prevederà:

  • accesso ai servizi online mentre si è in un altro paese UE;
  • controlli sulla residenza dell’utente per evitare la violazione dei diritti d’autore;
  • misure a tutela degli utenti per la protezione dati e la privacy;

I servizi di streaming potranno comunque prevedere misure “efficaci e ragionevoli” per verificare se i loro abbonati che si trovano all’estero si siano effettivamente trasferiti.

Questo per rispettare le licenze sui diritti d’autore che possono essere differenti in altri stati.

Le verifiche potranno essere effettuate tramite carta d’identità, dettagli del pagamento, informazioni fiscali pubblica, informazioni postali o indirizzo IP.

Tutto, naturalmente, garantendo la sicurezza dei dati personali trattati.

Le norme sono valide solo per i servizi a pagamento, ma anche i fornitori di servizi gratuiti potranno scegliere se trasmettere i liberalizzare i contenuti online dall’estero ma sempre in Europa.

La legge dovrà essere approvata dal Consiglio dei Ministri e, se questo avverrà, i paesi dell’Unione Europea avranno 9 mesi di tempo per approvare le nuove regole.

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di vedere lo sport da un'altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.