Pier78

Lo stolto non è chi guarda il dito ma chi prova a nascondersi dietro

Conoscete tutti quel proverbio che recita «Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito» vero? Però a me lo stolto che non sa dove guardare e guarda il dito fa quasi tenerezza perché prima di essere stolto è ingenuo.

Diverso invece è chi si nasconde dietro un dito convinto di essere al sicuro e di non farsi notare per quel che fa. Ci vuole davvero un gran coraggio a credere che basti un dito per non essere visti e pensare di scamparla.

Mi hanno sempre dato fastidio questi tipi di persone, sia nella vita quotidiana che nell’ambito lavorativo. Anzi, forse nel lavoro – un mondo di prostitute – ancora di più.

E’ sostanzialmente inutile voler apparire come esperti, come uomini e donne di mondo e non sapersi assumere anche le più banali responsabilità (ne parlavo qui giusto un paio di giorni fa). Cosa fai, giri il mondo, parli 35 lingue, hai clienti anche su Marte e poi non riesci a comunicare con due parole una tua decisione ma chiedi a qualcuno che lo faccia per te (tu generico)? Tutti i tuoi studi e la capacità di relazionarti con il pubblico dove sono finiti?

Che tu non sappia dare una spiegazione lo posso anche accettare, per evitare di inciampare in tecnicismi che non ti appartengono, ma non lo giustifico. Come non giustifico che non sappia giustificare una scelta e non giustifico, anzi lo considero davvero un comportamento infantile non fornire nemmeno uno straccio di risposta, sperando che il tuo dito ti protegga o, come lo struzzo (che non è vero lo faccia) pensi che nascondendo la testa sotto la sabbia il leone cattivo non ti noti?

Dai, non sei più nell’età dell’adolescenza. Ti vanti di prendere decisioni importanti, firmi contratti, conosci il mondo. Non è così terribile parlare o scrivere. Anzi, se scrivi potresti limitarti ad un grazie che male non fa. Al massimo non otterresti alcuna risposta. Proprio come fai tu.

 

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di vedere lo sport da un'altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.