Pier78

La bufala della donazione di Zuckerberg agli utenti Facebook

Mark Zuckerberg è da poco diventato papà ed in concomitanza con la nascita della figlia Max ha deciso di donare il 99% delle azioni Facebook in beneficienza.

La sua lodevole iniziativa ha generato tanto clamore ma, soprattutto, ha dato avvio ad una catena di Sant’Antonio incredibilmente assurda proprio sul suo social network. Qualcuno ha creduto, ha pensato o si è inventato che il 10% dei 45 miliardi di dollari destinati alla beneficienza fossero destinati a 1000 utenti selezionati da un algoritmo speciale studiato per individuare chi, sul proprio profilo, condividesse un messaggio particolare:

Magari è una bufala… intanto… Beh… Io pensavo fosse uno scherzo all’inizio, ma ho trovato questo su good morning America e nelle notizie, così vado a condividere il messaggio per una fetta… Grazie, Mark Zuckerberg, per la sua visione di un futuro generoso! E congratulazioni per essere papà! Mark Zuckerberg ha annunciato che sta dando via $ 45 trillioni di azioni di Facebook. Quello che potresti non aver ascoltato è che ha intenzione di dare il 10% a gente come te e come me! Tutto quello che devi fare è copiare e incollare questo messaggio sulla tua bacheca immediatamente. A mezzanotte pst, Facebook cercherà attraverso i messaggi del giorni e valore a 1000 persone con 4,5 milioni di dollari ciascuno come un modo di dire grazie per far di Facebook un legame così potente per la connessione. Buona fortuna a tutti…. Io sto incrociando le dita!!! Bene, vediamo!!!

Naturalmente il messaggio è diventato subito virale ed è stato condiviso migliaia e migliaia di volte, in inglese, italiano ed altre lingue credendo nell’improvvisa redenzione e bontà di Zuckerberg, intenzionato a regalare 4,5 miliardi di dollari solo per un Ctrl+C/Ctrl+V (oppure Cmd+C/Cmd+V per chi usa un Mac).

Ma sapete cos’è successo? Che la mezzanotte è passata (di quale giorno, poi?), l’algoritmo speciale ha continuato a dormire e la sola cosa che rimasta è la domanda “Ma come si fa?

Ma come si fa a cascare ancora in queste bestialità demenziali? Come si fa a credere che il sig. Zuckerberg voglia regalare così i propri soldi? Come si fa a credere ad un messaggio sconclusionato e privo di senso secondo cui a 1000 persone, scelte casualmente, possano essere donato 4,5 milioni di dollari? Come si fa a dar credito ad un messaggio che inizia con “Magari è una bufala“? Magari?

Capisco un tredicenne, ma gli adulti che ci hanno creduto trincerandosi dietro ad un “provare non costa nulla“, che idea hanno della vita e che idea danno di sé?

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di mettere un po' da parte il tifo e vedere lo sport da un'altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.