Pier78

Il cubo di Rubik risolto in un secondo [Video]

Jay Flatlandia e Paul Rose, sviluppatori di software, hanno realizzato un robot capace di risolvere il cubo di Rubik in poco più di un secondo.

Quattro webcam osservano la composizione delle sei facciate del cubo e trasmettono i dati al computer che elabora le mosse necessarie per sistemare i 54 colori nella maniera corretta e le trasmette a 6 motori montati uno per ogni facciata.

L’operazione necessita circa un secondo anzi, per l’esattezza 1,09 secondi, tempo che polverizza il precedente record per la risoluzione del cubo di Rubik compiuta da un robot che aveva impiegato più del doppio del tempo, ben 2,39 secondi.

 

La velocità di esecuzione è incredibile, ma lo è ancor di più pensando alle combinazioni possibili per arrivare alla soluzione: 43.252.003.274.489.856.000 (tradotto: oltre 43 miliardi di miliardi).

Un numero che non si riesce nemmeno a leggere ma che rende ancora più grandioso il record di Lucas Etter, un essere umano, che senza webcam e senza computer ha risolto il rompicapo in 4,9 secondi.

 

Pier

Mi chiamo Pierpaolo ma per tutti, da sempre, sono Pier. L'anagrafe dice che io sia nato - come suggerisce il sito - nel 1978 ma spesso ho dei dubbi. Da sempre sono appassionato di tecnologia. Nel 2005 mi sono innamorato di Apple e da allora non ho mai smesso di seguirla.
Sono editor su iSpazio, il primo blog italiano del mondo Apple per cui pubblico notizie e redazionali.
Sono papà di Leonardo, il mio amore più grande.
Le mie altre passioni sono la lettura e la scrittura. Mi piace la musica e il calcio. Tifoso della Juventus, sono stato arbitro di calcio, cosa che mi ha permesso di mettere un po' da parte il tifo e vedere lo sport da un'altra angolazione.

Seguimi su Instagram

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.